Guida ai prodotti

Vantaggi del budello naturale

Il budello naturale è ritenuto l’involucro o la soluzione più naturale per “confezionare” gli insaccati. Gli intestini degli animali da macello vengono usati da due millenni per conservare gli alimenti a base di carne.

Già all’epoca, si conoscevano e apprezzavano i tanti vantaggi che il budello naturale può offrire grazie alla sua composizione naturale. Eccoli:

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_01

Prodotto naturale

Il budello naturale è un prodotto naturale ricavato dalla macellazione.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_02

Insapore

Il budello naturale non ha un proprio sapore.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_03

Effetto "croccantezza"

Solo con un budello naturale si ottiene il tipico effetto “croccantezza” di un buon insaccato.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_04

Elasticità

L’elevata resistenza del budello naturale garantisce buoni risultati e buona qualità nella produzione degli insaccati.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_05

Sviluppo ottimale degli aromi

Il budello naturale esalta il sapore degli insaccati, perché con la sua permeabilità variabile, gli aromi si sviluppano in modo straordinario.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_06

Sapore forte e gustoso

Poiché il concetto di tradizione si fonde con l’idea di naturale, questi pregiati insaccati vengono avvolti con budelli naturali per trasformarli in prelibatezze uniche.

Storia del budello naturale

Il budello naturale è un sottoprodotto della macellazione. Già 5000 anni fa gli uomini utilizzavano gli intestini degli animali per ricavarne oggetti con cui galleggiare o corde per gli archi da caccia. Prima che venissero inventate le corde in nylon, alcuni strumenti musicali, per esempio, chitarre e violini, venivano incordati con corde fatte in budello naturale.

Persino le racchette da tennis non sarebbero esistite senza i budelli naturali, perché agli albori di questa disciplina sportiva si usavano gli intestini di mucca o di ovino per realizzare le corde naturali delle racchette.

Un’altra invenzione importante, datata 1655, non sarebbe stata possibile

senza il budello naturale. Usando gli intestini di ovino, il dottor Condom sviluppò il primo preservativo – da qui il nome “condom” dato al preservativo. Dovettero passare altri 200 anni prima che questa variante venisse sostituita con i modelli in gomma di Charles Goodyear. Nel XX secolo l’intestino di bovino venne persino usato per ricucire le ferite dei pazienti chirurgici, poiché sciogliendosi da solo non era più necessario rimuovere i punti.

Il budello naturale venne quindi impiegato universalmente e coprì un ruolo importante nello sviluppo della musica, dello sport e della medicina. Il budello naturale ovviamente è conosciuto più che altro per il suo utilizzo nell’industria salumiera.

358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_07
358_GEL_WSS_Naturdarmbrevier_16_04_21_626x470_P_08